Progetto Origin

Origin è un progetto di ricerca finanziato dalla ATC nei propri laboratori sotterranei segreti e seguito dal luminare della
eugenetica Dr. Jeremia Calls nel 2000.


PROGETTO

Le informazioni sul progetto sono in gran parte incomplete, tuttavia sembra che lo scopo della ricerca fosse la nascita di
esseri umani legati a filo doppio con l'Infiltrazione tramite una predisposizione genetica operata su dei feti.

Il progetto disponeva di numerose cavie sottoforma di coppie sposate con mogli gravide alle quali venivano fatte offerte
in denaro e/o beni immobili in cambio del permesso di eseguire dei test sul bambino in fase di formazione.

Tali test erano coperture per interventi di chirurgia pre-natale e per la somministrazione di soluzioni sperimentali al feto
per il proseguimento del progetto.


RISULTATI

Il progetto Origin sembra essere fallito.
Il numero degli aborti che si evincono dai resoconti trapelati al di fuori del progetto risultano superiori all'80%
del campione disponibile, segno della scarsità di misure di sicurezza adottate dalla ATC e dallo staff del
Dr. Calls nei riguardi dei propri pazienti.
Ufficialmente, nessun risultato apprezzabile è sopravvissuto oltre i pochi giorni di vita dopo il parto.
Origin è stato sospeso per mancanza di risultato al suo terzo trimestre di attività.


INTERAZIONI

Agenti Aegis incapparono nel progetto marginalmente durante una inchiesta, portando alla luce l'operazione
agli occhi di Aegis che decise di intervenire per salvaguardare le vittime.
Successivamente alla chiusura dei laboratori, tutti i risultati del progetto che si sono riusciti a recuperare sono
stati prelevati dal Dipartimento di ricerche sul sovrannaturale per essere analizzati e sfruttati da Aegis.

Jeremia Calls è stato messo in stato di arresto e trasferito in una struttura protetta per essere
interrogato su Origin e su quanto da esso prodotto.

La ATC è riuscita a dimostrare la non appartenenza al progetto ed è stata scagionata legalmente da tutte
le accuse mosse principalmente dalle coppie coinvolte.
Aegis ritiene comunque che l'ATC si stia preparando a riaprire Origin in un'altra installazione
segreta, probabilmente fuori dagli Stati Uniti.


ISIDE BRODERY

Dalle informazioni reperite dall'interrogatorio del Dr. Calls si evidenzia la presenza di un soggetto
sfuggito al resoconto finale che ha apparentemente risposto positivamente al trattamento Origin, sviluppando
caratteristiche particolari.

Tale soggetto risponderebbe al nome di Iside Brodery, una bambina afro-americana nata il 21/07/2000
durante il progetto Origin.

Stando al parere di Calls, Iside dovrebbe avere la facoltà di piegare l'infiltrazione presente in un'area
facendo si che questa si curvi sulle sue ansie e paure, come se l'energia psichica da lei emessa sia centinaia di volte
superiore a quella di qualsiasi comune essere umano.

Il Dipartimento di ricerche sul paranormale avverte che, se tale affermazione trovasse fondamento, tale soggetto
sarebbe da prelevare e mettere sotto custodia, per evitare enormi danni alla popolazione presente.

L'esistenza di Iside Brodery, comunque, rimane solo una testimonianza del Dr. Calls e non
trova alcun altro fondamento. E' plausibile pensare che Jeremia Calls voglia ufficializzare
la presenza di tale soggetto per negare l'assoluta mancanza di risultati del progetto Origin.

L'esistenza della Brodery, comunque, darebbe credito alle voci che vedono l'ATC pronta a riaprire
Origin nonostante gli scarsi risultati della fase precedente.

Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License