Naquada

Il Naquada è un minerale di origine extraterrestre, altamente instabile e con un potenziale esplosivo senza precedenti.


naquada.jpg
Naquada allo stato solido

ORIGINE

Le prime fonti di Naquada sono state prelevate dai rari UFO crash nei quali si è riusciti
a rivenire dei frammenti non defragati nell'impatto.
Inzialmente durante lo studio del minerale, esso si è mostrato molte volte più resistente del diamante,
pesante circa la metà dell'acciaio e praticamente impossibile da modellare, dividere o lavorare in alcuna maniera.
Blocchi simili a metallo scuro sembravano essere leghe composte di Naquada all'80%, lavorato in modo sconosciuto.


NAQUADRIA

Anni di studio hanno mostrato come il Naquada sottoposto a particolari condizioni di forte calore e pressione,
si riesca a mutare in un liquido color argento chiamato Naquadria.
Teoricamente si pensa che il Naquadria sia la forma naturale del Naquada prima di essere elaborata
per la creazione di utensili.
Il Naquada allo stato liquido sprigiona tutto il suo potenziale esplosivo. Tale liquido risulta circa
un migliaio di volte più pericoloso della nitroglicerina ed è capace di detonare spontaneamente alla più
lieve delle vibrazioni superficiali.


UTILIZZO

Il Naquada è attualmente utilizzato raramente in forma solida. Le sue caratteristiche lo rendono ideale per
utensili e veicoli spesso soggetti a forte stress.

Il Naquadria è invece tenuto in forte considerazione per l'utilizzo come propellente di veicoli spaziali e come
amplificatore di esplosivi militari.
Una bomba atomica da 1 megatone potenziata al Naquadria può moltiplicare il proprio fattore distruttivo di
quasi 100 volte. Questo rende la bomba al Naquadria l'ordigno più distruttivo mai concepito dall'uomo.

Il suo utilizzo, comunque, rimane attualmente solo teorico.

Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License