Aereo Intercettore Aurora

Frutto della ricerca spasmodica di Aegis verso una tecnologia omnicomprensiva tra quella terrestre ed aliena, il veivolo intercettore denominato come "Aurora" è attualmente il mezzo di trasporto e da guerra più avanzato che l'umanità abbia mai prodotto.

L'Aurora è stato sviluppato all'interno dei laboratori Groom Lake ed i cantieri del "Ranch" impiantando tecnologia atlantidea, grigia e sauriana dentro un caccia statunitense ad alte prestazioni.
Dopo numerosi anni di progettazione e fallimenti, l'aereo è oggi operativo per Aegis in alcune missioni a lui dedicate.


aurora_1.jpg aurora_2.jpg
Avvistamento dell'Aurora - Ricostruzione frontale dell'Aurora

TECNOLOGIA

A spingere l'Aurora oltre il muro del suono è un propulsore ad impulsi di derivazione sauriana.
Il processo che sta alla base di questo potente motore è la continua contrazione e rilascio di uno spazio compresso grande quando una pallina da baseball.
Questo processo genera una forza vettoriale enorme che l'elettronica consente di convogliare e regolarizzare nella maniera giusta.
Il propellente è composto da una miscela dedicata leggermente radioattiva che è stata resa compatibile con i bisogni energetici del motore.

Guidare l'Aurora significa avere potenzialità psichiche.
Il sistema di gestione delle risorse è stato concepito seguendo i risultati prodotti dagli studi del programma Rasputin unito a ciò che si è appreso delle lenti psichiche dei Grigi.
Sonde sinaptiche si collegano al pilota mentre una vera e propria intelligenza artificiale interpreta i processi neuronali convertendoli in comandi.
I vantaggi sono un tempo di reazione tra il pilota ed il veivolo inferiori ai 5ms e rende possibile l'eseguzione di manovre complesse a velocità superiori al mach4.

Il sistema di armamento prevede l'uso di missili aria-aria guidati da un sistema di derivazione atlantidea, capace di essere controllato dal pilota tramite contatto sinaptico anche dopo essere stato lanciato ed armato.

L'Aurora è un'intercettore, progettato per confrontarsi con i più sfuggenti veivoli dei Grigi.
Esistono tutt'ora soltanto 3 esemplari di Aurora disponibili per l'uso.
Aegis è estremamente gelosa di questo mezzo e difficilmente ne autorizza l'uso.


PROCEDURE

Per richiedere l'utilizzo di un intercettore Aurora è necessaria una comunicazione tramite hermes contenente il tempo
necessario ad effettuare le operazioni, tutte le informazioni dettagliate sul compito assegnato al pilota dell'Aurora e
la firma di tutti gli appartenenti alla cellula richiedente.
Tale richiesta sarà successivamente passata al vaglio degli organi competenti nel minor tempo possibile.

Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License